Home » Bandi e Contributi » Bando SI 4.0 2023 – Regione Lombardia

Bando SI 4.0 2023 – Regione Lombardia

Nell’ambito degli impegni assunti nell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo (Asse 1), il Sistema Camerale lombardo e Regione Lombardia hanno lanciato il Bando “SI4.0 2023 – Contributi per la realizzazione di progetti in attuazione del piano nazionale Transizione 4.0 in un’ottica di doppia transizione digitale ed ecologica”. Unioncamere Lombardia è stata identificata come soggetto gestore dell’iniziativa.

Obiettivo:

  • Promuovere lo sviluppo di soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Transizione 4.0 e in un’ottica di doppia transizione digitale ed ecologica
  • Sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie 4.0
  • Stimolare la domanda di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie 4.0 orientate alla doppia transizione digitale ed ecologica
  • Incentivare modelli di sviluppo produttivo orientati alla doppia transizione digitale ed ecologica tramite prodotti/servizi con minori impatti ambientali
  • Sostenere in particolar modo la cybersecurity e la business continuity nelle imprese per la protezione dagli attacchi informatici e per garantire la continuità aziendale nello svolgimento delle attività, ed i progetti che utilizzino tecniche di Intelligenza Artificiale
Articolo precedente
Newsletters di aggiornamento realizzata da IL SOLE24 ORE
Articolo successivo
Alluvione Emilia Romagna – Contributi a fondo perduto per l’Export

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere